CONSULENZA SULLE STRATEGIE

La strategia "dinamica" è di solito la migliore

Ogni volta che c’è da fare una qualsiasi cosa, di solito si pensa più o meno sempre a: cosa, come e quando farla. Nel ramo lavorativo, si pianifica ogni attività o progetto, e proporzionalmente più è importante più si è minuziosi nel pianificare.

Se parliamo in particolare di commercio, questi ragionamenti basici si estendono ulteriormente portando a considerare, in base alle necessità del caso, una moltitudine di fattori nel tentativo di ottimizzare, per esempio, l’efficienza delle risorse impegnate, migliorare la comunicazione, facilitare il raggiungimento degli obiettivi prefissati e, comunque, ogni particolare utile al caso.

Le strategie per quanto si pianifichino nel dettaglio sono pur sempre create a “tavolino”, una volta applicate, più complesse sono più è facile che qualcosa possa differire da ciò che è stato presunto, soprattutto quando si parla di strategie nel campo del commercio, che di solito comprendono ipotesi sull’interazione con il pubblico, clienti, ecc.

Per questo si dice solitamente che una strategia “dinamica” sia decisamente migliore di una “statica”, dove per dinamica, si intende una strategia costruita a tavolino ma in costante evoluzione, in base a diversi fattori, risultanti dai vari step che la compongono o da ciò che ruota attorno, nel tentativo di raggiungere al meglio gli obiettivi, grazie a dati reali e aggiornati.

Anche questo è un argomento complesso, per chi fosse incuriosito, prossimamente, inserirò testi specifici in una sezione dedicata apposta a questo argomento.

Questo rientra in un progetto che partirà indicativamente ad Ottobre 2017, quindi mi scuso se al momento ho già predisposto alcune aree ma non vi sono molti testi, pian piano compariranno.

La tua strategia porta i risultati sperati?

Se hai bisogno, insieme posso migliorarla o progettarne una nuova.
CONTATTAMI